Home Cultura

La fiction I Medici fa grande audience, ma la cultura è altra cosa

0
CONDIVIDI
La fiction I Medici fa grande audience, ma la cultura è altra cosa

ROMA. 19 OTT. Ieri sera su Rai 1 vi è stato il boom di ascolti per la prima puntata della fiction «I Medici». I primi due episodi della serie, che vede tra i protagonisti Dustin Hoffman, Richard Madden e Alessandro Preziosi, sono stati seguiti da quasi 7 milioni e 600 mila spettatori, con uno share del 29,9%.

Sono stati esattamente 8 milioni e 37 mila gli spettatori che hanno seguito il primo episodio con il 28.88 di share; 7 milioni e 143 mila con il 31.08 quelli che hanno visto la seconda parte. Senza dubbio un risultato clamoroso che ha battuto a sorpresa Mediaset che proponeva in contemporanea la partita della Juventus in Champions League (20% di share).

Il direttore Rai Antonio Campo Dall’Orto parla a riguardo di successo della cultura. Ma siamo proprio sicuri che sia così?… «I Medici» , coproduzione internazionale di Rai Fiction e Lux Vide, è semplicemente un kolossal televisivo in quattro puntate, che porta la firma di Sergio Mimica-Gezzan, il quale per dar vita a questo suo lavoro  si è ispirato ai film Il Padrino e Amadeus. Due ottimi film ma che come sappiamo tutti non riportano la realtà di fatti realmente accaduti.

I Medici mettono in scena storielle amorose ed intrighi del tutto inventanti ed ingranditi per interessare maggiormente il pubblico di massa alla vicenda della grande famiglia fiorentina, ottenendo, ovviamente, il risultato di avere attaccato allo schermo il grosso pubblico. Possiamo definire questo un richiamo culturale ?….francamente no. L’unico elemento positivo della fiction è che offre di  apprezzare ulteriormente Firenze, i suoi splendidi palazzi, piazze e contrade in cui le puntate sono state realmente girate.

FRANCESCA CAMPONERO

Rispondi