Home Cronaca Cronaca Milano

Berlusconi in procura come parte offesa: la Rigato voleva un milione di euro

0
CONDIVIDI
Berlusconi in procura come parte offesa: la Rigato voleva un milione di euro
Berlusconi in procura come parte offesa: la Rigato voleva un milione di euro

MILANO. 23 FEB. Ritorno in procura a Milano per Silvio Berlusconi, convocato dal pm Tiziana Siciliano, per essere sentito come parte offesa per presunta tentata estorsione.

Berlusconi aveva denunciato una delle ragazze ospiti delle serate di Arcore, Giovanna Rigato in quanto la giovane avrebbe preteso un milione di euro in cambio del silenzio con stampa e pm.

Berlusconi nella sua deposizione come parte offesa in Procura ha confermato, come già documentato in un esposto, di essere stato vittima di un tentativo di estorsione da parte di Giovanna Rigato, giovane che ha partecipato alle serate di Arcore e che è anche indagata nel procedimento cosiddetto ‘Ruby ter’, dove l’ex premier è imputato.

La Rigato, come avrebbe riferito il leader di Forza Italia, voleva un milione di euro e l’avrebbe minacciato dicendo che avrebbe cambiato versione sul caso Ruby se lui non l’avesse pagata.

Attualmente il corridoio del quarto piano del Palazzo di giustizia è presidiato da carabinieri e guardie del corpo.

Rispondi