Home Cultura Cultura Varese

A Varese due scultori a confronto

0
CONDIVIDI
A Varese due scultori a confronto: Nagatami Kyoji

VARESE. 7 MAG. Due scultori diversissimi, ma accomunati dalla profonda spiritualità, si affiancano nelle sale della galleria Punto sull’Arte a Varese – Casbeno, nella mostra curata da Alessandra Redaelli: il giapponese Kyoji Nagatani, che si esprime soprattutto attraverso il bronzo, e Annalù, giovane artista di origine veneziana che ha dato un nuovo volto e una nuova voce alle resine.

Se il primo sceglie la compatta impenetrabilità del metallo, la seconda predilige la trasparenza dei materiali sintetici; se lui scandisce il suo racconto in un linguaggio essenziale e minimalista, lei alza il suo canto in toni pieni, avvolgenti, talvolta barocchi; se uno gioca con la luce riflessa e il bruno delle ombre, l’altra si lascia trascinare da una tavolozza selvaggia.

Eppure la ricerca di una verità ultima all’interno della natura sottende tutti i lavori di entrambi gli artisti e crea dialoghi segreti tra le sette virtù raccontate dalle Pietre oniriche di Nagatani, appese al soffitto in file eleganti e reinterpretate come forme primordiali di grazia rinascimentale, e i frattali celati dietro i merletti di Annalù; tra il sussurro della materia che brulica sotto la lucida superficie spaccata del bronzo e il vibrare delle farfalle che sciamano nei Dreamcatcher; tra gli impervi speroni di roccia su cui stanno arroccate dimore segrete ma forse penetrabili e quei Fukinagashi (omaggio dell’artista italiana alla cultura orientale) scossi dal vento sulle loro isole fluttuanti come vele durante una tempesta.
Durante il vernissage saranno presenti gli Artisti.

La mostra, inaugurata ieri, è visibile dal 7 maggio al 10 giugno 2017 presso Punto sull’Arte, Viale Sant’Antonio 59/61, Varese.

Orari: martedì – sabato: h 10-13 e 15-19; domenica 7 e 14 maggio h 15-19

Rispondi